Come aprire un’attività alle Canarie

Sono numerosi i vantaggi per chi ha scelto di aprire una società offshore alle isole Canarie, i principali sono i vantaggi fiscali.

Ma vediamo nel dettaglio come fare e quali sono i benefici e i rischi, se ce ne sono.

Le isole Canarie sono state dichiarate dallo Stato Spagnolo zone a statuto speciale.

Questo venne fatto per agevolare lo sviluppo economico di queste aree depresse, la cui economia si basa sul turismo e poco altro.

Di fatto godono del miglior regime fiscale Europeo.

Infatti, aprire una società alle Canarie significa pagare all’erario soltanto un’aliquota del 4% sull’imponibile e dulcis in fundo, l’Iva non è dovuta, e massimo arriva al 7% nel commercio con i privati o persone fisiche!

 

Quali sono le Società che possono essere aperte alle Canarie?

 

Le società che possono operare nel territorio dell’arcipelago Spagnolo sono tre, e sono tutte società di capitali.

La società in accomandita per azioni, dove il numero di soci minimo è due, prevede che uno sia l’amministratore e risponderà personalmente di tutti gli impegni contratti, mentre il socio non amministratore risponderà delle obbligazioni solo in misura del capitale corrisposto.

Il capitale minimo da versare è di 60.000€.

La società anonima invece, anch’essa suddivisa in azioni, non ha un ruolo da amministratore principale.

I soci risponderanno in funzione della quota versata, mentre il capitale minimo da sottoscrivere al momento della creazione è sempre di 60.000€.

Infine vi è la società a responsabilità limitata.

Di fatto molto simile alla Italiana Srl, il limite minimo di capitale da versare è 3.000€.

Le quote sono divise tra i soci che rispondono in funzione del capitale apportato.

Questa tipologia di società è la più utilizzata per avviare attività di commercio, ristoranti o bar.

 

Come aprire una società alle Canarie?

 

Gli adempimenti burocratici sono veramente pochi, e in altrettante poche ora potrete aprire la vostra società alle isole Canarie.

Per aprire la NIE, ovvero la Partita Iva, basterà indicare i metri quadrati dell’esercizio, il servizio o prodotto offerto e la stima dei guadagni.

La costituzione avviene alla presenza di un Notaio, che garantisce l’autenticità dell’atto.

Fatto ciò è necessario iscriversi al Registro Mercantil e, a seconda del caso, ad altri registri di settore.

Tutto qua, la vostra società alle Canarie è aperta.

Se avete bisogno potete contattare la Camera di Commercio Italiana in Spagna, oppure la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna per avere supporto o altre informazioni.

 

Altri vantaggi in generale

 

Inoltre, è previsto una riduzione fino al 90% della tassazione se gli utili non distribuiti andranno a servire l’acquisto di un immobile nel territorio dell’arcipelago Spagnolo.

Le società di nuova costituzione potranno avvalersi inoltre dell’esenzione della tassazione su tutti i trasferimenti patrimoniali.

Che dire, sicuramente dei bei vantaggi economici e finanziari.

 

Che rischi ci sono nell’aprire una società offshore?

 

Il primo più importante è la estero-vestizione, ovvero la localizzazione all’estero di una società al fine di evadere o eludere il fisco italiano.

Non aprire poi siti internet con titolarità del dominio intestata ad una persona residente in Italia.

E’ banale, ma anche semplice per l’Agenzia delle Entrate poi fare delle supposizioni.